martedì 9 novembre 2010

Obbligo apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico

La Confesercenti provinciale di Reggio Calabria informa che dal 13 novembre i titolari e i gestori di attività per la somministrazione di bevande alcoliche (in locali pubblici e circoli privati), che proseguano la propria attività oltre le ore 24, devono avere presso almeno un'uscita del locale un apparecchio di rilevazione del tasso alcol emico a disposizione dei clienti che desiderino verificare il proprio stato di idoneità alla guida dopo l'assunzione di alcool.



Devono altresì esporre all'entrata, all'interno e all'uscita dei locali apposite tabelle che riproducano:
a) la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell'aria alveolare espirata;
b) le quantità, espresse in centimetri cubici, delle bevande alcoliche piu' comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per litro, da determinare anche sulla base del peso corporeo.



I summenzionati obblighi, in definitiva, sono del tutto nuovi per gli esercizi ove si somministrano bevande alcoliche in assenza di qualsivoglia forma di spettacolo o intrattenimento: bar, ristoranti, pub, pizzerie, etc.



Si sottolinea che l'inosservanza delle disposizioni comporta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 300 a euro 1.200.



La Confesercenti di Reggio Calabria ha attivato uno specifico sportello informativo per supportare gli esercenti nel corretto adempimento, aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9/13 alle ore 14/17, ed accessibile anche telefonicamente : 0965/23031.

Nessun commento:

Posta un commento