martedì 5 maggio 2009

SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

Entro il 16 maggio 2009 deve essere segnalato in via telematica all’INAIL, a cura del consulente del lavoro, il nominativo dello specifico rappresentante dei lavoratori, cioè quel dipendente o collaboratore che ha frequentato l’apposito corso di 36 ore ed è stato nominato - appunto come loro rappresentante della sicurezza - dai dipendenti stessi. 
La nomina di questa figura non è tuttavia obbligatoria, ma soltanto se il personale è d’accordo. La comunicazione deve essere effettuata in via telematica, con la stessa password di accesso nell’area riservata, che dovrebbe essere in possesso proprio del consulente del lavoro.

La mancata comunicazione all’INAIL prevede una sanzione di € 500,00.



I datori di lavoro, quindi, dovranno rendere noto al proprio consulente il nominativo del
rappresentante prescelto (salvo naturalmente, come detto, un diverso avviso del personale). Ogni anno la comunicazione all’INAIL va comunque ripetuta, e la scadenza è fissata nel 30 marzo dell’anno successivo a quello volta a volta di riferimento.

Nessun commento:

Posta un commento