lunedì 4 maggio 2009

Debutta l'Iva per cassa

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 aprile scorso il decreto del ministero dell'Economia che autorizza i soggetti con volume d'affari non superiore a 200mila euro a differire, fino a pagamento avvenuto, il pagamento dell'imposta sul valore aggiunto. In pratica per quei titolari di partita Iva (imprese o lavoratori autonomi) che hanno un fatturato annuo al di sotto dei 200.000 euro sarà possibile versare all'Erario l'imposta sul valore aggiunto solo dopo aver ottenuto il pagamento della fattura. 

Nessun commento:

Posta un commento